FANDOM


Non c'è potere più grande di quello delle sorelle del destino Kratos. Sfidaci e presto sarai morto!

–Lachesi

Sorelle del Destino

Le Parche, conosciute anche col nome di Moire o Sorelle del Destino, sono coloro che tessono, controllano e decidono il destino di ogni essere vivente sulla terra; sia questi un animale, un mortale, un Dio o addirittura un Titano.

Coloro che formano questo gruppo sono tre sorelle: Cloto (colei che tesse i fili del destino, la Dea del passato), Lachesi (che dipana i fili, la Dea del presente) e Atropo (colei che taglia i fili, la Dea del futuro).

Anche se vengono citate in molti capitoli della saga di God of War, appaiono e giocano il ruolo di antagoniste secondarie solo nel secondo capitolo.

Serie di God of WarModifica

Il Telaio del DestinoModifica

Kratos, dopo essere stato tradito da Zeus, fu privato dal suo potere divino e ucciso; nonostante fuggi dagli Inferi rimase sempre un mortale e quindi impossibilitato a sconfiggere suo padre. L'unico modo per ottenere la sua vendetta fu quello di cambiare il suo destino, quindi intraprese un viaggio nell'Isola della Creazione per trovare il Telaio del Destino e controllare il potere del tempo per cambiare il passato.

La Battaglia con KratosModifica

Per fare ciò però doveva affrontare le sorelle del destino, che non permettevano a nessuno di cambiare il proprio passato. In un primo momento affrontò Lachesi e con non molta difficoltà riuscì a sconfiggerla, ma in suo aiutò arrivo Atropo che trascinò lo spartano all'interno di uno dei tanti specchi della stanza, portandolo indietro nel tempo durante la sua battaglia contro il dio Ares. Atropo cercò di distruggere la spada che Kratos usò per uccidere il dio, in questo modo sarebbe stato Ares a trionfare portando così alla scomparsa di Kratos stesso. Il fantasma però riuscì a impedirglielo e tornato nella stanza principale si ritrovò ad affrontarle insieme. Kratos riuscì a intrappolarle in uno degli specchi e frantumandolo impedì loro di tornare.

La Camera del TelaioModifica

Lo spartano quindi si ritrovò ad affrontare l'ultima sorella, Cloto nella Camera del Telaio. Inizialmente Kratos si ritrovò a combattere gli innumerevoli arti che gli sbarravano la strada, ma dopo un po' riuscì ad arrivare all'ultimo livello dove si trovava la testa di Cloto. Lì affrontò nuovamente la sorella del destino e dopo avergli feriti entrambe le braccia utilizzò il pendolo per infilzargli la testa e ucciderla, riuscendo quindi a controllare il telaio per cambiare il passato.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.