FANDOM


Kratos, uccisore degli Dei!

–Ceryx

God of War: Betrayal
Betrayal cover


Informazioni
Data di Uscita: 20 Giugno 2007
Console: Mobile
Cronologia
Capitolo Precendente: Ghost of Sparta
Capitolo Successivo: God of War II
Uscita Precendente: God of War II
Uscita Successiva : Chains of Olympus

God of War: Betrayal ossia "Tradimento" è un videogioco non-canonico per telefoni cellulari della serie di God of War, detto anche "God of War: Mobile". In questo capitolo molto corto della storia dell'eroe spartano si conosceranno le azioni di Kratos tra il primo e il secondo capitolo della saga, mentre egli copriva la carica di Dio della Guerra, subito dopo God of War: Ghost of Sparta.

StoriaModifica

Segue gli eventi di God of War: Ghost of Sparta

Dopo gli eventi della morte di Ares e del ritrovamento del fratello Deimos, Kratos, neo Dio della guerra, usa i suoi poteri per aiutare Sparta a conquistare le città nemiche. Durante l'assalto a una di queste i soldati (in base al gioco precedente e al successivo, si direbbe Rodi) incontrano Argo, una bestia mandata da Era per fermare gli Spartani. Dopo diversi scontri, Kratos riesce a intrappolare Argo nelle condotte fognarie della città senza ucciderlo, ma il mostro viene subito abbattuto da un misterioso Assassino che cerca di far crollare la reputazione di Kratos agli occhi degli dèi dell'Olimpo. Kratos allora insegue l'Uccisore di Argo attraverso tutta la Grecia al fine di scoprire l'identità del mandante dell'assassinio. Zeus è l'unico, oltre Atena, a tollerare le azioni di Kratos, mentre tutti gli altri dèi sono sempre più contro di lui: il mandante dell'Assassino ha evidentemente intenzione di metterlo contro tutto l'Olimpo aizzando l'odio della Regina degli Dèi, creatrice di Argo.

Durante l'inseguimento diversi mostri e Legionari Non-Morti attaccano Kratos, che sospetta ci sia Ade dietro la cospirazione. Nel frattempo l'Assassino continua a fuggire, uccidendo diversi soldati spartani durante la fuga. Kratos è deciso a vendicare i suoi uomini. Infuriato per la distruzione che tutto questo sta causando, Zeus usa Ceryx, suo nipote, come messaggero per ordinare a Kratos di fermare la sua caccia. Ceryx incontra Kratos, ma il Dio della Guerra si rifiuta di cessare la caccia e affronta il messaggero in battaglia. Approfittando della situazione, l'Assassino riesce a fuggire. Il Fantasma di Sparta non lo rivedrà mai più.

Kratos uccide Ceryx che muore con queste parole: "Kratos, Uccisore degli Dèi!" Il Dio della Guerra celebra la vittoria con i suoi soldati spartani, ma Zeus, osservando il corpo del nipote morto, si rende conto di dover prendere in mano quest'atto di sfida. Kratos si rende conto che gli dèi non lo accetteranno mai, e che Zeus non gli perdonerà quest'atto di tradimento. Forse l'Assassino non è riuscito a screditarlo facendo credere che è stato lui a uccidere Argo, ma lui certamente è riuscito a screditarsi da solo, uccidendo un altro dio dopo Ares. Non gli importa: il suo desiderio di vendetta contro gli dèi non è mai diminuito, dopo che essi, pur ammettendolo tra loro, non lo hanno liberato dalle visioni della sua famiglia da lui trucidata. Kratos riprende ad assediare Rodi ma sa che la guerra con gli Olimpici ormai è all'orizzonte.

La storia continua in God of War II.

Personaggi PrincipaliModifica

  • Kratos: Il nuovo Dio della Guerra guida il suo esercito di spartani alla conquista della Grecia.
  • Spartani: Un grande esercito di soldati, guidati da Kratos.
  • Argo: Una gigantesca bestia con molto occhi inviata dagli Dei per fermare le conquiste di Kratos.
  • Assassino: Un nemico sconosciuto, che vuole screditare Kratos senza alcun motivo.
  • Ceryx: Il messaggiero dell'Olimpo, inviato dagli dei per fermare la caccia di Kratos.

NemiciModifica

Nemici ComuniModifica

  • Soldati di Rodi: Sono i soldati delle città che Kratos decide di conquistare all'inizio del gioco come Dio della Guerra; dotati di scarsa forza fisica ed agilità, non forniscono molte sfere rosse alla morte. Infliggono scarsi danni e vengono sconfitti facilmente.
  • Cavaliere Morto: Scheletri che, in sella ai loro cavalli, attaccano Kratos per potergli risucchiare l'anima.
  • Minotauro: Molto forti nelle fasi iniziali di gioco, si rivelano scarsi una volta potenziato l'arsenale a disposizione del personaggio. Forniscono molte sfere rosse.
  • Cerbero: Come in God of War, i Cerberi possono evocare cuccioli che rapidamente possono crescere e diventare adulti e pericolosi.
  • Legionario Non-morto: Come nel precedente capitolo, hanno scarsa resistenza, ma sono numerosi. Poiché l'Assassino non combatte mai contro Kratos ma si limita a fuggire, ci sono loro ad aiutarlo, impedendo al Dio della Guerra di catturarlo. Ciò supporta che l'Assassino sia al servizio di Ade.

BossModifica

  • Argo: Mini-boss presente in vari livelli. Ha molti occhi, molto scarso, e ha la capacità di trasformare Kratos in un naso vivente. Dà fastidio finché Kratos non lo intrappola, per poi essere ucciso dall'Assassino.
  • Ceryx: Figlio di Ermes (quindi nipote di Zeus) e messaggero degli dèi, unico boss del gioco. Ha molta resistenza, usa come arma una lancia, può evocare dei Cerberi e infliggere molti punti ferita.

Oggetti e AbilitàModifica

ArmiModifica

MagieModifica

  • Esercito di Ade: Potente magia che evoca un esercito di spettri che attaccheranno i nemici nelle vicinanze.
  • Sguardo di Medusa: Magia che pietrifica il nemico contro cui è puntato lo sguardo, potendolo così sconfiggere all'istante.

OggettiModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.