FANDOM


AndyPark GOW3 20

Era era la dea dell'Olimpo delle donne e del matrimonio e sorella e moglie di Zeus. Era anche la madre di Ares ed Efesto. Lei è anche la regina degli dei. È un antagonista minore in God of War III

Mitologia Greca Modifica

Appena nata, fu brutalmente ingoiata dal padre insieme ai fratelli ma grazie a uno stratagemma di Zeus e Poseidone, anche lui salvato dalla madre nascondendolo in un branco di cavalli, il padre rigurgitò i figli. Fu allevata nella casa di Oceano e Teti e poi nel giardino delle Esperidi (oppure secondo altre fonti, sulla cima del monte Ida) sposò Zeus. La sua continua lotta contro i tradimenti del consorte diede origine al tema ricorrente della "Gelosia di Era" che rappresenta lo spunto per quasi tutte le leggende e gli aneddoti relativi al suo culto[11].

Era veniva ritratta come una figura maestosa e solenne, spesso seduta sul trono mentre porta come corona il "polos", il tipico copricapo di forma cilindrica indossato dalle dee madri più importanti di numerose culture antiche. In mano stringeva una melagrana, simbolo di fertilità e di morte usato anche per evocare, grazie alla somiglianza della sua forma, il papavero da oppio[12]. Omero la definiva la Dea dagli occhi "bovini" per l'intensità del suo regale sguardo.

Era, molto gelosa dei tradimenti del marito, odiava soprattutto Eracle, suo figliastro in quanto Eracle era il preferito di Zeus. La natura umana dell'eroe portò Era a odiare tutto il genere umano: conosciuta come la più vendicativa degli dèi, spesso usava gli uomini come autori del suo volere distruttivo. Era sceglieva i suoi guerrieri spedendo loro delle piume di pavone, animale a lei sacro.

Nella mitologia romana la sua figura corrisponde a quella di Giunone.

Serie God of War Modifica

God of War

Anche se non appare nel gioco originale, Kratos deve trovare la sua collana nelle Caverne della Follia, per risolvere un enigma.

God of War: Betrayal

Di nuovo senza apparire, Era viene menzionata quando il suo animale domestico preferito, la gigantesca bestia Argo, cerca di fermare Kratos. Dopo essere stato ucciso da un ignoto assassino, Kratos viene accusato dagli dei per il suo omicidio, ma allo stesso tempo viene fermato dall'individuare la verità.

God of War III

“Sembri terribile,caro.“

Kratos incontra bene Era nella sua conquista dell'Olimpo, anche se a questo punto è in uno stato di stupore da ubriaco. Lei disprezza Kratos per quello che sta facendo al mondo, ed esprime anche il suo odio per il marito, Zeus, per avere un altro figlio mortale bastardo. Anche se sembra godere della prospettiva della morte di Zeus, dice a Kratos che non può permettergli di provare a prendere Pandora, e ironicamente invia Ercole nell'Arena come suo campione per uccidere Kratos.

Osservando mentre combattono, a lei piace vederlo, ridendo intensamente.Qualche tempo dopo, Kratos la trova di nuovo nel suo giardino, indebolita dalle piaghe che stanno uccidendo le sue piante. Irritato e ancora ubriaco, lei gli dice che ha detto a Zeus di ucciderlo il giorno in cui è nato, ma ha avuto pietà di lui, con sua grande rabbia. Incolpandolo per lo stato del suo giardino, lei urla a Kratos che sta distruggendo il mondo intero con le sue azioni, tentando persino di colpirlo in modo inefficace nel processo. Dopo che Kratos la respinge, lei barcolla via, dichiarando che la sua "mente semplice" non troverà mai una via d'uscita dai suoi giardini.Affinché Kratos raggiunga e estingua la Fiamma dell'Olimpo, deve passare attraverso il labirinto di mura di marmo, prendendo persino il Calice di Era per attivare una statua in aiuto del suo passaggio.

Mentre si avvicina alla fine del giardino, incontra ancora una volta Era. Lei pungola Kratos chiamando Pandora "quella piccola puttana", facendogli perdere il controllo, spezzandosi il collo e mettendo a tacere la sua voce per sempre. Con la sua morte, tutta la flora sull'Olimpo, e sulla Terra appassisce e muore.Nella morte, Era diventa l'aiuto involontario di Kratos a fuggire, mentre usa il suo cadavere per appesantire diverse piastre di pressione.

Poteri Modifica

Era, come una dea, era immortale e presumibilmente possedeva molti poteri divini, tra cui il potere di controllare e manipolare le piante (anche se nella mitologia greca, quel ruolo appartiene a Demetra). Tuttavia, le esatte abilità che Era può aver avuto non sono mostrate affatto e, a causa della sua morte molto rapida, si può supporre che lei fosse uno dei più deboli dell'Olimpo, almeno in questa interpretazione. Si può anche presumere che la morte di numerosi olimpi (Kratos aveva già ucciso Poseidone, Ade, Elio, Ermete, Atena, Ares, Efesto e Tanato a questo punto) e la piaga presente indebolì Era a tal punto che potrebbe essere facilmente ucciso. Probabilmente non aiutava che fosse ubriaca e in uno stato di intensa depressione. Potrebbe aver avuto l'abilità di teletrasportarsi, visto che è stata vista al Giardino dell'Olimpo piuttosto velocemente mentre Kratos ha impiegato un bel po 'di tempo per attraversare il labirinto.

E poiché questa interpretazione di Era era la dea della vita vegetale, la sua morte fece appassire e morire tutte le piante del mondo. È possibile che Era sia stata costretta a subentrare a questo ruolo da Demetra, che era in lutto per la morte di sua figlia, Persefone. Si sa che Demetra soffrì quando Persefone fu costretta a lasciarla per trascorrere del tempo negli Inferi con Ade, quindi avere perso sua figlia avrebbe reso Demetra inconsolabile. Tuttavia, Demetra non è mai apparsa nella serie (anche se viene citata più volte), quindi si può presumere che Era abbia avuto il suo ruolo.

Curiosità Modifica

  • Dopo il suo secondo incontro con Kratos, Era getta via il suo calice, lasciandolo per Kratos da raccogliere liberamente. A causa del ruolo del suo gioiello incorporato nel risolvere i puzzle successivi, è l'unico Possesso Divino obbligatorio nel gioco.
  • Sembrerebbe che Era abbia un po 'di attrazione per gli smeraldi. Sia la collana recuperata da Kratos nel Tempio di Pandora in God of War, sia il calice che lei vede bere in God of War III, hanno un grande smeraldo incastonato in loro.
  • Basandosi sui murales di tutto l'Olimpo, così come sulla sua statua nel Tempio di Pandora, si può dedurre che l'immagine invecchiata di Era è il risultato del suo indebolimento dovuto alla morte degli altri dèi, così come a quella della vita vegetale. La sua prima arte concettuale la dipinse anche come più giovane e molto simile nell'aspetto al suo ritratto nella sala della Fiamma dell'Olimpo.
  • Dato il suo costante bere, il male del vaso di Pandora che infettava Era era molto probabilmente Gola. Il suo comportamento pomposo può anche indicare la pigrizia
  • Stranamente, quando Kratos uccide Era, la sua piaga coinvolge la morte delle piante sull'Olimpo e forse il mondo, ma non è la dea che controlla la natura. Quel ruolo appartiene a sua sorella Demetria. È possibile che dal momento che Demetria non è apparsa nel gioco, il suo ruolo di dea della natura e della vita vegetale è stato invece dato a Era. Tuttavia, viene affermato da Era che il suo potere consiste nel mantenere in vita le piante nel suo giardino, poiché stanno già morendo per la mancanza di luce solare.
  • Il pavone era l'animale sacro di Era, e le penne di pavone possono essere viste adornando molti dei suoi beni durante il gioco, come la sua corona e il suo trono nel Foro.
  • Il bere di Era può essere attribuito al dio Dioniso che era il dio del vino.
  • Era odiava tutti i figli illegittimi di Zeus, in particolare Ercole. Ha reso la sua vita il peggiore che potesse essere, eppure lei lo ha scelto come suo campione nella battaglia contro Kratos. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che combattere Kratos sarebbe stata una missione suicida, data la morte dei suoi due fratelli: Ade e Poseidone. Sapendo che sarebbe morto nel processo, Era usa questa opportunità per farlo uccidere. Il suo godimento è mostrato attraverso le sue risate e commenti a più lati.
  • Era accenna irosamente di aver chiesto a Zeus di uccidere Kratos il giorno in cui è nato. Il suo odio derivava dal fatto che Zeus l'avesse tradita.