FANDOM


Cavaliere Oscuro

Il Cavaliere Oscuro è stato alla guida del Grifone Oscuro e ha cercato di porre fine al viaggio di Kratos verso l'Isola della Creazione.

God of War II Modifica

Dopo che Kratos lascia Rodi in direzione della Tana di Tifone, a bordo di Pegaso, viene raggiunto dal Cavaliere Oscuro e dal suo grifone, che lo conducono in un vortice d'aria. Dopo essere riuscito a colpirlo con i proiettili d'energia della sua Lancia del Destino, il cavaliere lo dirotta nel vuoto verso l'isola del Titano.

Ma Kratos libera Pegaso dalla mano di Tifone, che l'aveva intrappolato, e riprende la strada per l'Isola della Creazione. Dopo aver affrontato i diversi Cavalieri dei Grifoni a guardia dell'isola, lo spartano è nuovamente raggiunto dal Cavaliere Oscuro, che abbatte Pegaso. Cadendo nel vuoto, il Fantasma di Sparta si aggancia al Grifone Oscuro con le Spade di Atena. Il cavaliere tenta di scalciarlo via, ma è sovrastato dallo spartano, che lo pugnala con una delle spade. Nonostante ciò, riesce a ribaltarlo, provando poi a trapassarlo con la Lancia del Destino.
Kratos schiva lancia

Kratos schiva la Lancia del Destino

Kratos evita il colpo e, pugnalatolo ancora, si impadronisce dell'arma. Poi gliela conficca in corpo e lo scaglia nel baratro sottostante, uccidendolo.

Poteri e abilitàModifica

Abilissimo manovratore del suo grifone, era molto veloce in volo e altrettanto abile con la Lancia del Destino. Usava spesso un vortice prodotto dalle ali del grifone per indirizzare i nemici in uno spazio ristretto verso altre direzioni, entro il quale poteva facilmente colpirli con gli attacchi energetici della lancia.

AspettoModifica

Aveva un'armatura dorata con dei cristalli viola, due lame sui polsi e un elmo. Era un satiro, solo ben più forte dei suoi simili.